Giubbotti e piumini Museum autunno inverno 2010-2011



Un brand in continua evoluzione, la ricerca della perfezione data dalla fusione di tecnicità e moda. Tutto questo è l’autunno/inverno 2010/2011 Museum: un forte sapore artico Nord americano per la collezione che è stata presentata al Pitti di  gennaio 2010 .

L’uomo Museum vivrà un gioco tra passato e futuro, una reinterpretazione della storicità del brand e, nello stesso tempo, un’esplorazione delle radici outdoor insite nella filosofia aziendale.

L’attento studio dei materiali e l’utilizzo di tecniche di lavorazione moderne hanno creato capi nobili, impermeabili, traspiranti e caldi grazie all’utilizzo delle piume più pregiate che riscaldano la collezione.

I tessuti sono originali e tecnici, spaziano dal classico cotone nylon al leggerissimo rip-stop, dalla tradizionale lana riproposta per i capi più eleganti al pratico poly light, dal trhee layer al cotone washed per i capi della parte heritage.

L’inverno non sarà classico ma affascinante e sorprendente con colori di tendenza, le tonalità base come il bianco ed il moro lasciano il posto a quelle forti come il rosso, il blu, il verde militare, il kaky e a tonalità grintose come il camouflage printed e il desert.

Desiderantes Meliorem Patriam si assapora in ogni capo della nuova collezione Museum, specialmente in quelli più innovativi e rivoluzionari: dal piumino che si trasforma in una field a volumetria variabile, con il sacco piuma che si toglie e si inserisce a seconda delle necessità termiche in una stretta correlazione tra l’outodoor antartico e il glam cittadino, all’Adirondack con l’interno staccabile e il Maine, un capo usato come copri abito anche negli inverni più rigidi.

L’ecletticità della collezione spazia da modelli dinamici poly camouflage a piumini in cotone nylon dall’aspetto vintage camouflage, da capi in panno check e flanella al cotone washed per i capi heritage. Per uno spirito active il particolare modello Alaska, tipico parka da spedizione artica termonastrato con rinforzi incollati ripiegabile ed inseribile in una bag e il leggerissimo poly light di soli 50 grammi che prende ispirazione dalla base militare Alert, la base militare più vicina al Polo Nord.

Museum regalerà alla donna un tocco di femminilità e glamour anche nella stagione più fredda. Il classico parka viene reinterpretato e diventa il punto di partenza per una collezione che lascia senza fiato: da un must come il capospalla da esplorazione al modello più contemporaneo che riprende le linee del frak e lo trasla in un ambito più formale ed esclusivo, il tutto influenzato da ricordi delle fredde steppe Mongole che hanno ispirato la collezione dando luce a nuove forme dall’aspetto vintage.

I piumini presentano inediti dettagli elastici delle tute da sci e i particolari dei sacchi a pelo sono stati smontati, ricomposti e mescolati con lane tecniche per un inedito sportwear impreziosito nei dettagli gioiello come il collo in montone e pelliccia.

I nuovi colori sono ben distinti per regale alla donna uno spirito active nell’azzurro e nel bianco e uno più metropolitan urban nel blu navy e nel verde bottiglia.

www.museumtheoriginal.com


Related Posts with Thumbnails
Category: abbigliamento

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.
Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>